Pagine

  • STORIA dell'A.S.D. RIVER STONES BASEBALL & SOFTBALL TEAM

STORIA dell'A.S.D. RIVER STONES BASEBALL & SOFTBALL TEAM

La Società A.S.D. River Stones Baseball & Softball Team ha come scopo fondamentale la diffusione e la pratica del baseball nel rispetto dei più sani valori dello sport.

LA STORIA
Il baseball nel territorio di Maserada sul Piave vede la luce nel 2014 grazie ai due Allenatori della F.I.B.S. Gianni Donà e Paolo Basso e al prezioso sostegno della locale Società Energym Bremas, nella figura del suo Presidente Vincenzo Balzano. Tutto comincia con i corsi di baseball nelle scuole elementari del comprensorio nel periodo 2013/2014 e poi, visto l'entusiasmo dei ragazzi, vengono gettate le basi per la nascita della disciplina del baseball che trova subito il consenso dell'Amministrazione del Comune di Maserada. Dal mese di giugno 2014 iniziano gli allenamenti sul campo degli Impianti sportivi Parabae, gestiti dalla Cooperativa Quattro Nove Zero, a Maserada sul Piave. Nel frattempo lo staff tecnico si arricchisce di altri due tecnici con un background di tutto rispetto come Lucio Tirri e Christian Girotto. Alla fine del 2015 arriva, a dar manforte allo staff tecnico, anche Sivano Paro con la sua esperienza di giocatore e di allenatore maturata a Ponte di Piave e a S. Biagio di Callalta. Grazie alla costruttiva collaborazione dei genitori la Società si costituisce ufficialmente nel mese di gennaio 2015, con atto costitutivo e statuto, e prende il nome di A.S.D. River Stones BreMas Baseball Team e a seguire nel mese di febbraio l'affiliazione alla F.I.B.S. A dicembre del 2015 la new entry del dirigente di lungo corso Moreno Favarotto che va a ricoprire il ruolo di Presidente, per le dimissioni del primo Presidente Andrea Cei, e coach di softball. Il 27 gennaio del 2017 il Direttivo viene rinnovato con l'entrata di nuovi consiglieri, che sostituiscono quelli dimissionari, per dare una nuova e più serena spinta al giovane movimento. Ad agosto del 2017, a causa delle difficoltà incontrate nelle stagioni 2016 e 2017 e nonostante le mille promesse, per poter usufruire del terreno di gioco per gli allenamenti e le partite, da parte dell'Amministrazione cittadina, la Società abbandona definitivamente il Comune di Maserada sul Piave e si trasferisce nel Comune di Breda di Piave. Qui finalmente trova le condizioni per poter lavorare grazie ad una Amministrazione illuminata e, senza essere ostacolata da mille impedimenti, ricomincia la propria attività promozionale sul territorio entrando nelle scuole primarie e secondarie del Comune di Breda. Con il cambio della Sede Legale arriva anche la nuova denominazione della Società che diventa RIVER STONES BASEBALL & SOFTBALL TEAM. Il nuovo corso rigenera e motiva la Società che trova un proprio spazio tra le Associazione di Breda portando un valore aggiunto al movimento sportivo locale. Anche se di recente costituzione la Società ora può vantare un’organizzazione solida e strutturata, con ruoli e responsabilità ben definiti e regole di funzionamento consolidate. I programmi e le politiche di gestione sono indirizzate in ogni momento ai più sani valori dello sport. Ma nel contempo è una società fondata e fatta crescere da sportivi mossi unicamente da passione ed entusiasmo. Per questo motivo l'interpretazione dell’attività agonistica della A.S.D. River Stones Baseball & Softball Team non rinuncia mai a valorizzare la dimensione ludica che deve necessariamente animare lo sport, soprattutto negli atleti più giovani. 
Il 28/10/2018 la Società River Stones si è fusa con la Società amatoriale dei Bandits di Ponte di Piave e il suggello di questo cambiamento è avvenuto nell'Assemblea Generale Congiunta dei Soci. L'Assemblea ha approvato il “Progetto di Fusione”, stilato a quattro mani dalle due Associazioni, e ha approvato anche il cambio di denominazione. A.S.D. RIVER STONES – BANDITS BASEBALL & SOFTBALL TEAM. Nella stessa giornata è stato eletto il nuovo Direttivo che avrà il compito di continuare quello che stato fatto e perseguire nuovi traguardi. La Società ha ringraziato il Presidente dimissionario Moreno Favarotto e il Segretario dimissionario Paolo Basso per il loro grande e indefesso lavoro. Il nuovo Direttivo è presieduto dal Presidente Alessandro Lorenzon.